Chi siamo

pergnentPerGnént è un progetto che promuove la cultura del riuso, in senso economico ed ecologico. Riutilizzare significa infatti risparmiare non solo denaro, ma soprattutto risorse ambientali. La nostra missione tuttavia non si esaurisce qui: la scelta di redistribuire i materiali che ci vengono donati attraverso il prestito gratuito, e non tramite la vendita a prezzi ribassati, come avviene in altre realtà, ha l’obiettivo di costituire, o ri-costituire, quei legami di conoscenza e scambio che sono alla base di una comunità.

Il nostro centro si trova in Trentino, sull’Altopiano della Vigolana, ed è ospitato dalla Parrocchia di Vigolo Vattaro, che ha messo a disposizione una sala in Via Roma. Questa è stata la prima di una serie di collaborazioni con diverse realtà del territorio che riempiono noi volontari di gratitudine e che ci hanno fatto capire quanto il progetto sia stato capito ed apprezzato.

Al PerGnént ci si iscrive per rispettare l’ambiente, per provare cose diverse dal solito, per risparmiare, ma anche solo per fare due chiacchiere, o per mettere a disposizione degli altri una propria abilità. Sono infatti attivi dei piccoli laboratori, nei quali vengono messi a disposizione della comunità non solo oggetti, ma anche saperi e conoscenze.

Per chi volesse effettuare una donazione, i materiali possono essere consegnati in orario di apertura; devono essere puliti e in buono stato, in borse o scatole, pronti per essere immessi nel circolo virtuoso del riuso.

Per domande ed informazioni aggiuntive potete visitare la pagina delle FAQ o contattarci tramite la pagina Facebook www.facebook.com/pergnent.

E tu, hai mai pensato che ciò che non usi più potrebbe avere una seconda vita?

Usato come nuovo, usato perché ecologico, usato perché non posso fare altrimenti, usato perché mi ricorda qualcosa, o qualcuno: le cose hanno una vita che ci riguarda da vicino. Molto più di quanto crediamo. Non facciamo mai caso che in albergo, al ristorante, al bar, al cinema, dormiamo tra lenzuola mangiamo in piatti usati centinaia di volte, ci mettiamo in bocca posate che altri hanno già utilizzato, ci accomodiamo su sedie e poltrone che hanno sostenuto molti altri corpi. L’appartamento dove viviamo, se non è di nuova costruzione è già stato usato da molte altre famiglie. Le città che frequentiamo sono già state utilizzate per centinaia o migliaia di anni. L’intero pianeta è stato ed è condiviso da miliardi di persone. (…) il riuso ha potenzialità nascoste: perché le cose che scartiamo ogni giorno sono tantissime e perché il recupero conviene sia a chi cede che a chi acquisisce, riduce il prelievo di materie prime e la produzione di rifiuti, promuove la condivisione e commistione di gusti e stili di vita. Promuovere il riuso si può fare in breve tempo e con poche risorse.” ( tratto da: “ LA CIVILTA’ DEL RIUSO” di Guido Viale – Ed. LATERZA)